Joan Thiele nasce il 21 settembre 1991 in Italia da madre italiana e padre svizzero-argentino. Un incrocio di razze e sentimenti che avrà grande ripercussione nell’immaginario di questa giovane artista.

Joan trascorre i primi anni della sua infanzia in Sud America ed è proprio qui che si rivela per la prima volta il suo grande amore per la musica.
Tornata in Italia si dedica allo studio del canto e di lì a poco comincerà ad avvicinarsi alla chitarra, una passione che all’inizio è alimentata soprattutto dalla voglia di potersi accompagnare.
La vera folgorazione però sono i “Beatles”, la scoperta della band inglese, infatti, segna il punto di svolta fondamentale nella sua formazione artistica e intellettuale.

Da lì Joan parte per un’esplorazione di mondi musicali che la porterà a scoprire artisti come Led Zeppelin, Crosby Still Nash & Young, Joan Baez, Janis Joplin, The Doors, per nominarne solo alcuni.
Ognuno di questi influenzerà la creatività della giovane artista in modo determinante ed in questo percorso fatto di note, l’Inghilterra si rivelerà la sua stella cometa. E’ lì infatti che Joan si trasferisce e rimarrà per circa 2 anni.

In questo periodo scopre la vera concezione di “festival” e di band superstar, la cultura musicale inglese fatta di rag, pop ed elettronica la colpisce inesorabilmente, la vena creativa esplode e Joan inizia a comporre le sue prime canzoni.

Joan Thiele ha oggi 22 anni e innumerevoli brani al suo attivo.
La sua musica spicca per un mood assolutamente unico e un’innata spontaneità; Joan ama scrivere in inglese e tratta di quei piccoli aspetti della vita quotidiana che toccano tutti noi, affrontandoli però con un tocco lieve e una contagiosa positività. Qualità oggi assai rare.