EROS RAMAZZOTTI

Nato il 28 ottobre 1963 a Cinecittà, Roma, “dove è più facile sognare che guardare in faccia la realtà”, Eros trascorre la sua infanzia facendo saltuariamente la comparsa nelle scene di massa di qualche film e sognando una luminosa carriera come cantante, incoraggiato da papà Rodolfo che fa il pittore edile ma ha anche inciso alcune canzoni. Terminate le scuole medie, Ramazzotti chiede di entrare in Conservatorio, ma all’esame d’ammissione non viene ritenuto idoneo… Si iscrive a ragioneria, ma l’esperienza scolastica è breve: ha in mente solo la musica e si ritira già al secondo anno.

Nel 1981 partecipa al concorso Voci Nuove di Castrocaro: arriva in finale con “Rock 80”, un brano scritto da lui stesso che gli permette di ottenere il suo primo contratto discografico con la giovane etichetta DDD. Eros si trasferisce a Milano e abita proprio nella sede della casa discografica: anche il fratello Marco e mamma Raffaella prendono casa all’ombra della Madonnina. Nel 1982 pubblica il primo singolo intitolato “Ad un amico”, ma è ancora un talento acerbo, così viene affiancato da un musicista esperto: Renato Brioschi.

Dopo solo un anno di lavoro, arriva improvviso il successo: Eros trionfa fra le “giovani proposte” del Festival di Sanremo del 1984 con “Terra promessa”, scritto assieme a Renato Brioschi e Alberto Salerno (co-autore del testo).

“Terra promessa” viene pubblicato in tutta Europa, perché i suoi discografici lavorano fin dal primo disco considerando Ramazzotti un artista internazionale: tutti i suoi dischi verranno tradotti anche in spagnolo. Nulla  viene lasciato al caso: perfino la “firma” Eros Ramazzotti è un logo sempre uguale in tutti i suoi album. Nel frattempo muta il team di lavoro: Piero Cassano (fuoriuscito dai Matia Bazar) per le musiche, Adelio Cogliati (ancora oggi il suo paroliere) per i testi e Celso Valli (anche lui ancora oggi al suo fianco) per gli arrangiamenti.

Nel 1985 Eros torna al Festival di Sanremo e si piazza al sesto posto con “Una storia importante”, brano contenuto nell’album d’esordio “Cuori agitati”. Il singolo “Una storia importante” diventa un hit europeo, in particolare in Francia dove vende un milione di copie.

1986: Ramazzotti pubblica il secondo album intitolato “Nuovi eroi” ma soprattutto conquista la vittoria al Festival di Sanremo (terza partecipazione consecutiva) con la canzone “Adesso tu”.

Terzo album in tre anni: nel 1987 esce il cd “In certi momenti”, che contiene il duetto con Patsy Kensit nel brano “La luce buona delle stelle”. Eros è protagonista di una tournèe lunga nove mesi con un’audience sconfinata: oltre un milione di spettatori. Il cd “In certi momenti” ottiene risultati eccezionali: oltre 3 milioni di copie vendute nel mondo. Il numero dei suoi fans cresce ulteriormente con il successivo mini-album “Musica è” (1988), caratterizzato dalla title-track: una suite dai toni lirici magistralmente interpretata da Ramazzotti, che dimostra di aver raggiunto la piena maturità artistica.

La consacrazione di Eros Ramazzotti come artista internazionale arriva nell’aprile del 1990 quando 200 giornalisti provenienti da tutto il mondo partecipano alla conferenza stampa di Venezia per  la presentazione del suo quinto album: “In ogni senso”, pubblicato in 15 paesi. Il discografico americano Clive Davis, conquistato dal talento di Eros, gli consiglia di tenere un concerto al Radio City Music Hall di New York: Ramazzotti è il primo artista italiano a esibirsi su quel prestigioso palcoscenico, con un lusinghiero sold out.

Segue un’altra lunga tournèe che ha il suo epilogo l’anno seguente con il doppio disco dal vivo “Eros In Concert” del 1991: l’album viene presentato il 4 dicembre a Barcellona con un concerto davanti a 20 mila persone, trasmesso in mondovisione e patrocinato dai governi italiano e spagnolo. L’intero incasso dello show viene devoluto in beneficenza, diviso in parti uguali fra l’Istituto dei Tumori di Milano e quello di Barcellona.

 

Il biennio 1993/’94 è ricco di soddisfazioni professionali: l’album “Tutte storie” (1993) vende 6 milioni di copie e conquista la vetta delle hit parade di tutta Europa. Il videoclip del primo singolo “Cose della vita” è diretto dal regista di culto newyorkese Spike Lee, che prima non aveva mai girato un video per un artista bianco. Il tour europeo di “Tutte storie” è fra i più importanti della stagione: dopo gli show nel Vecchio Continente, Eros compie un giro di concerti in quindici paesi latino-americani.

Al rientro in Italia, da un’idea di Ramazzotti nasce l’esperienza del “trio” con Pino Daniele e Jovanotti: è l’evento live italiano dell’anno. Nel mese di novembre si esibisce dal vivo agli Mtv Awards di Berlino cantando “Cose della vita”. L’anno d’oro di Eros Ramazzotti, il 1994, si chiude con la firma di un contratto mondiale per la BMG International.

Nell’estate 1995 partecipa al raduno musicale europeo Summer Festival assieme a Rod Stewart, Elton John e Joe Cocker. L’anno seguente, esattamente il 13 maggio 1996, pubblica il cd “Dove c’è musica”, il primo completamente autoprodotto. Realizzato fra l’Italia e la California con la collaborazione di musicisti di fama internazionale, ottiene risultati entusiasmanti: oltre 7 milioni di copie vendute. Alla gratificazione professionale si aggiunge presto un’immensa gioia personale: pochi giorni dopo la fine del tour europeo nasce sua figlia Aurora Sophie (a Sorengo, in Svizzera; il 5 dicembre 1996), avuta da Michelle Hunziker. Eros dimostra subito di essere un padre affettuoso, premuroso e scrupoloso: nei mesi successivi si dedica esclusivamente alla sua bambina. Unica concessione alla musica, il pezzo “That’s All I Need To Know” scritto per Joe Cocker.

Nell’ottobre 1997 esce il greatest hits “Eros”: un disco di raccordo fra la spontaneità delle sue prime canzoni e il pop-rock internazionale del cd “Dove c’è musica”. Il disco è arricchito da due composizioni inedite (“Quanto amore sei” e “Ancora un minuto di sole”) ed è impreziosito dai duetti con Andrea Bocelli  nel brano “Musica è” e con Tina Turner in “Cose della vita-Can’t Stop Thinking Of You”.

Nel febbraio 1998 parte una tournèe mondiale di grande successo che lo porta in Sudamerica, negli Stati Uniti e in Europa. In maggio partecipa al “Pavarotti and Friends” (la regia è di Spike Lee, il direttore del video di “Cose della vita”), cantando assieme a Luciano Pavarotti “Se bastasse una canzone” (dall’album “In ogni senso” del 1990). Sempre nel 1998 pubblica il disco dal vivo “Eros Live” che contiene anche due duetti registrati durante il tour mondiale: “Cose della vita-Can’t Stop Thinking Of You” con Tina Turner (guest star a sorpresa dell’affollatissimo concerto allo stadio San Siro di Milano) e “That’s All I Need To Know-Difenderò” con Joe Cocker (cantato nell’esibizione di Monaco di Baviera). Nel marzo del 1999, viene premiato ad Amburgo con l’Echo Award (l’Oscar della musica tedesco) come “miglior artista musicale internazionale”.

Con la sua struttura Radiorama, Ramazzotti si cimenta anche come produttore discografico: all’inizio del 2000 realizza il cd “Come fa bene l’amore” di Gianni Morandi. Nell’ottobre del 2000 Eros pubblica “Stilelibero” (l’ottavo album di canzoni inedite) che conferma la sua caratura artistica mondiale: il cd vanta collaborazioni con produttori di assoluto prestigio come Celso Valli, Claudio Guidetti, Trevor Horn e Rick Nowels. Fra le canzoni c’è un emozionante duetto con Cher nel brano “Più che puoi”.

Il 2001 è dedicato al tour internazionale di “Stilelibero”, che vede Ramazzotti esibirsi anche nei paesi dell’est: memorabili i tre concerti sold out al Kremlin Palace di Mosca dal 2 al 4 novembre. Nell’ultima data di questa tournée (il 30 novembre al Forum di Milano) sul palco salgono alcuni suoi amici per ricantare con lui tre duetti della sua carriera: Raf per “Anche tu”, Patsy Kensit per “La luce buona delle stelle” e Antonella Bucci per “Amarti è l’immenso per me”.

Venerdì 30 maggio 2003 esce l’atteso nuovo album “9”, il suo nono disco di canzoni inedite: è la prima volta in oltre vent’anni di carriera che l’artista romano di nascita e milanese d’adozione usa un numero come titolo di un suo cd. E quel numero ritorna spesso nei record stabiliti da questo disco: il primo singolo “Un’emozione per sempre” (uscito venerdì 9 maggio) entra direttamente al numero 1 della classifica di vendita e staziona al primo posto dell’airplay radiofonico per 9 settimane consecutive. Inoltre, Ramazzotti è il primo musicista a tenere 9 concerti (tutti sold out già in prevendita) al Forum di Milano nel corso della stessa tournèe. Il cd “9” (prodotto a quattro mani con Claudio Guidetti e con l’abituale collaborazione di Celso Valli) mantiene il numero 1 della classifica di vendita degli album per 14 settimane consecutive e resiste per 95 settimane consecutive nella Top 100. Anche “9” ottiene lusinghieri risultati di vendita: 3 milioni 500 mila copie in tutto il mondo (1 milione 100 mila in Italia).

Dopo il trionfo al Festivalbar, l’11 ottobre parte da Ancona il tour mondiale: 100 date con oltre 1 milione di spettatori. L’insolita scenografia dello show, una strada dissestata con alle spalle un gigantesco cartellone pubblicitario crollato (lo schermo per le immagini), è disegnata dai registi canadesi Serge Denancourt e Francis Laporte, che hanno collaborato agli spettacoli del Cirque du Soleil.

Il 31 marzo 2004 la parte europea del tour mondiale (56 date con 550 mila spettatori) si chiude con un doppio live al Forum di Milano: la sera si tiene l’ultimo dei 9 trionfali concerti milanesi (4 nel dicembre 2003, 2 nel febbraio 2004 e 3 in marzo), che hanno registrato sempre il tutto esaurito già in prevendita. Nel pomeriggio dello stesso giorno, Ramazzotti è protagonista di un’iniziativa senza precedenti in Italia: un concerto gratuito per 12 mila bambini delle scuole elementari e medie di Milano. In occasione di questa esibizione riceve l’Ambrogino d’Oro dal sindaco Gabriele Albertini.

La tournèe mondiale prosegue in Nord e Sud America e in Asia, poi riapproda in Italia per un tour estivo negli stadi. Il 28 ottobre esce il dvd “Eros Roma Live” diretto dall’inglese Hamish Hamilton, uno dei migliori registi di eventi musicali del mondo (fra le sue collaborazioni ci sono Madonna, U2 e Robbie Williams): il dvd contiene l’intero concerto del 7 luglio all’Olimpico di Roma (tutto esaurito) con la migliore qualità audio possibile (5.1 con sistema DTS), più una lunga lista di extra, fra cui il “dietro le quinte” dello show romano, una sintesi di tutto il tour mondiale e l’esibizione per i bambini delle scuole di Milano.

Il 28 ottobre 2005 esce il nuovo album “Calma apparente”, il decimo disco di inediti, prodotto assieme a Claudio Guidetti, che include il magico duetto con Anastacia “I Belong To You”; l’album vende oltre 2 milioni e 500 mila copie, e il successo di “Calma Apparente” prosegue nel 2006 con il relativo tour europeo di oltre 70 concerti. Sempre nel 2006 Eros scrive l’adattamento in italiano di un paio di canzoni del cd “Guapa” del gruppo La Oreja De Van Gogh su invito della cantante Amaia, sua grande fan.

L’album “e²” (Eros al quadrato) – datato 26 ottobre 2007, due giorni prima del suo 44esimo compleanno – è una raccolta di una parte delle canzoni più famose (da “Terra promessa” a “La nostra vita”, passando per “Adesso tu”, “L’Aurora” e “Più bella cosa”), ma può essere considerato anche l’undicesimo disco di inediti di Eros Ramazzotti. Oltre a 14 successi in versione originale rimasterizzata, compresi i duetti con Tina Turner, Cher e Anastacia, il doppio cd “e²” contiene 4 inediti (tra cui il duetto con Ricky Martin “Non siamo soli”) e 17 “nuove versioni”, cioè brani del suo repertorio che, pur appartenendo ai dischi precedenti, rivivono con una diversa anima sonora frutto della rilettura fatta da Eros assieme ad artisti e produttori di fama internazionale: Gian Piero Reverberi, Michele Canova, Dado Moroni, Jon Spencer, John Shanks, Wyclef Jean, Steve Vai, Carlos Santana, Pat Leonard, Rhythm Del Mundo, Take 6, The Chieftains e Amaia dei La Oreja De Van Gogh.

Il greatest hits “e²” è l’album italiano più venduto del 2007 e si aggiudica 10 dischi di platino. Conquista la vetta della classifica in varie nazioni, fra cui Spagna, Germania, Francia, Austria e Svezia, dove si mantiene al numero uno per due mesi. Nella prima settimana di uscita nei negozi, il cd “e²” è il disco più venduto in Europa e il secondo più acquistato nel mondo. Il 14 dicembre 2007 Eros Ramazzotti si esibisce dal vivo a Sibiu, in Romania, nominata capitale europea della cultura. L’invito viene onorato con uno straordinario concerto in piazza di due ore (più del doppio della durata concordata con gli organizzatori) nonostante la temperatura di 13 gradi sottozero. È la secondo anno consecutivo che Ramazzotti partecipa alle celebrazioni della capitale europea della cultura, dopo la performance live del 2006 a Patrasso, in Grecia. Sempre nel 2007 Eros produce l’album dei Tazenda “Vida”, che contiene il duetto “Domo mia” nel quale canta alcune strofe in dialetto sardo, riportando un grande successo. Nello stesso anno è protagonista di un altro importante duetto: “A ti” con Ricardo Arjona incisa nel disco “Quien dijo ayer” dell’artista guatemalteco.

Il sodalizio artistico con i Tazenda prosegue nel 2008: Ramazzotti produce il cd “Madre Terra” della band sarda. Il 4 aprile Eros riceve il prestigioso NIAF Award a Hollywood per aver promosso e valorizzato l’immagine della musica italiana nel mondo. Per comprendere la grande importanza di questo premio, basta scorrere l’albo d’oro degli artisti premiati prima di lui: Frank Sinatra, Liza Minnelli, Andrea Bocelli e Luciano Pavarotti. Il talento e la fama di Eros Ramazzotti superano qualsiasi confine: i pochi concerti di quest’anno lo portano per la prima volta dal vivo in Asia e in Australia. Il 17 ottobre 2008 si esibisce nel bellissimo teatro di Khanty-Mansiysk, una cittadina della Steppa siberiana a 4mila chilometri da Mosca e a 300 chilometri dal più vicino centro abitato. Il primo tour australiano è trionfale: live sold out a Sidney (25 ottobre), Melbourne (29 ottobre) e Perth (1 novembre), con le città letteralmente in tilt il giorno dell’esibizione e la richiesta di una tournèe futura con più date e arene più grandi per soddisfare l’enorme richiesta di biglietti. Il 2008 si chiude con un duetto illustre: Eros canta l’inedito “Solo un volo” assieme a Ornella Vanoni.

Anticipato qualche settimana prima dal singolo “Parla con me”, il 23 Maggio 2009 esce il nuovo album di inediti di Eros, intitolato “Ali e Radici” (“Alas y Raices” la versione spagnola) che contiene 11 nuovi brani all’interno del cd, mentre la ‘bonus track’ “Linda e il mare” è disponibile inizialmente solo su iTunes. L’album si porta subito in vetta alle classifiche italiane ed europee e vi resterà diverse settimane, fino a quando la prematura scomparsa di Michael Jackson farà schizzare ai vertici delle charts tutti gli album del suo repertorio.

Nel 2009 vedono la pubblicazione 2 nuovi album prodotti da Radiorama, la scuderia di artisti emergenti di Ramazzotti: Gianluca Massaroni e Andrea Febo.

All’uscita discografica “Ali e Radici” segue nel 2009 e nel 2010 il tour mondiale che porterà l’artista in giro per il mondo con oltre 60 concerti: 4 a Roma, 5 a Milano, in Europa e Sud America, in Russia e – per la prima volta nella sua carriera – anche in Africa (a Cartagine, in Tunisia).

Il 30 Novembre 2010 esce il dvd+cd live, tratto dai concerti di Milano, “21:00 – Eros Live World Tour 2009-2010”: sarà l’ultimo prodotto discografico ad essere pubblicato da Sony.

I successi dell’anno precedente valgono a Ramazzotti il prestigioso riconoscimento tedesco “Die Goldene Kamera”: il cantante viene premiato in diretta tv internazionale il 5 Febbraio 2011.

L’anno 2011 segna un punto di svolta epocale per il cantante romano che ha venduto nel mondo oltre 50 milioni di dischi: il 21 Luglio firma un nuovo contratto discografico con Universal Music Group che lo legherà alla major per diversi album; poche settimane dopo, il 2 Agosto 2011, nasce la secondogenita di Eros Ramazzotti: è Raffaela Maria, avuta con la compagna Marica Pellegrinelli.

Nel settembre 2011 la cantante italiana Giorgia include nel suo album di inediti “Dietro le apparenze” il duetto, scritto e cantato con Eros Ramazzotti dal titolo “Inevitabile”. Eros nel 1995 aveva già collaborato con Giorgia, scrivendo per lei il brano “Come Saprei”, vincitore del Festival di Sanremo.

Anticipato in Ottobre dal singolo “Un Angelo disteso al sole“, il 13 Novembre 2012 esce in tutto il mondo “NOI“, il primo album di inediti realizzato con Universal Music: l’album nasce sotto una buona stella, infatti raggiunge subito la prima posizione in classifica su iTunes in 17 Paesi del mondo.

Il 1° Gennaio 2013 Rai 2 dedica in prima serata un lungo speciale ad Eros Ramazzotti che ripercorre l’intera sua carriera “tra pubblico e privato” e trasmette, per la prima volta, le immagini dell’evento live del 10 Novembre 2012 con il quale l’artista romano aveva presentato l’album “NOI” in anteprima, ai fans e alla stampa internazionale, a Roma nella “sua Cinecittà”.

L’album “NOI” vende oltre 700.000 copie in tutto il mondo e, a partire dal Marzo 2013, inizia un tour mondiale che porterà Eros in giro per il mondo, dall’Europa e l’Italia alla Russia, dagli Stati Uniti al Messico e a tutto il Sud America, fino alla lontana Australia, per quasi 70 concerti in totale. Il giorno del suo cinquantesimo compleanno, il 28 ottobre 2013, esce a sorpresa un nuovo singolo “Io Prima Di Te” che anticipa l’uscita di “Noi Due” edizione speciale dell’album noi, con nuovi contenuti audio e video.

Nel giugno del 2014 Eros sposa Marica Pellegrinelli, sua compagna da cinque anni e madre della secondogenita di Eros, Raffaela Maria. Nell’autunno dello stesso anno, la precedente casa discografica (Sony) celebra la trentennale carriera del cantautore romano con la raccolta, che non contiene brani inediti, “Eros 30”.

 

EROS RAMAZZOTTI – english bio

Born on October 28, 1963 in Cinecittà, in Rome, “where it is easier to dream than look reality in the eyes”, Eros spends his childhood occasionally participating as an extra in mass scenes of movies while dreaming of a celebrated career as a singer, encouraged by his Dad Rodolfo, a construction painter who has also recorded several songs.  At the end of Middle School, Ramazzotti applies to the Conservatory but he is not accepted, therefore signing up for Accounting studies.  Nevertheless, his school career is short-lived; all he thinks about is music and he drops out in his second year of High School.

In 1981 he participates in the “Voci Nuove di Castrocaro” competition: reaching the finals with “Rock 80”, a piece written by himself that allows him to obtain his first music contract with the young label DDD. Eros moves to Milan and lives in the actual record company building; even his brother Marco and mother Raffaella move to Milan.  In 1982 he releases his first single, “Ad un amico”, but his talent is not yet ripe, and he begins to work with an export musician: Renato Brioschi.

After just one year, that success arrives: Eros triumphs in the “New act” section of the Sanremo Festival in 1984 with “Terra promessa”, written with Renato Brioschi and Alberto Salerno (co-author of the lyrics). The song is released all over Europe, his record company considers him an international artist from his very first record: all of his albums are simultaneously released in Italian and Spanish. Nothing is left to chance.  Even the “signature” Eros Ramazzotti becomes a familiar unchanged logo on all of his records.  In the meantime, his working team changes:  Piero Cassano (having left the group Matia Bazar) composing  music, Adelio Cogliati (to this day his main author) writing lyrics and Celso Valli (who still works with him) doing arrangements.

In 1985 Eros returns to the Sanremo Festival and arrives at sixth place with “Una storia importante”, a song from his debut album  “Cuori agitati”. The single “Una storia importante” sells a million copies in France alone and becomes a European hit.

1986: Ramazzotti releases his second album “Nuovi eroi” but most importantly he wins the Sanremo Festival (third consecutive appearance) with the song “Adesso tu”.

Third album in three years: in 1987 the CD “In certi momenti” is released, containing the duet with Patsy Kensit (at the top of her career as a singer with ‘80s sensation band Eight Wonder) “La luce buona delle stelle”. Eros embarks in a nine-month long tour with over one million spectators.  The CD “In certi momenti” obtains outstanding results: over three million copies sold worldwide.  His number of fans increases even more with the following mini-album “Musica è” (1988), characterized by the title-track: a 10 minutes suite with lyrical tones outstandingly performed by Ramazzotti, who proves having reached his full artistic maturity.

The confirmation of Eros Ramazzotti as an international artist arrives in April 1990 when 200 journalists from all over the world participate in the Venice press conference for the presentation of his fifth album: “In ogni senso”, released in 15 countries. The American record company head Clive Davis, seduced by Eros’ talent, encourages him to hold a concert at Radio City Music Hall in New York: Ramazzotti is the first Italian artist to perform upon this prestigious stage, with a more than satisfying all sold out.

What follows is another long tour that closes the following year with the double live album “Eros In Concert” in 1991: the album is presented on December 4th in Barcelona with a concert before 20 thousand people, broadcasted worldwide and sponsored by both the Italian as well as the Spanish governments. The entire profit is given to charity, equally divided between Barcelona and Milan’s Institute for Tumor Research.

The years 1993/’94 are rich with professional satisfactions: the album “Tutte storie” (1993) sells 6 million copies and conquers the top of the charts all over Europe.  New York cult movie director Spike Lee, who had never filmed a clip for a white artist, directs the video of the first single “Cose della vita”.  The European tour of “Tutte storie” is among the most important ones of the season: after the shows in the old Continent, Eros sets out for a series of concerts in fifteen Latin American countries.

Returning to Italy, thanks to an idea of Ramazzotti’s, the “trio” with Pino Daniele and Jovanotti becomes a concrete experience: the Italian live event of the year. In November he performs live at the Mtv Awards in Berlin singing “Cose della vita”. Eros Ramazzotti’s golden year, 1994, comes to a close with a new worldwide contract with BMG International.

In the summer of 1995, he participates in the European Music Summer Festival together with Rod Stewart, Elton John and Joe Cocker. The following year, precisely on May 13, 1996, he releases the CD “Dove c’è musica”, the first entirely self-produced. Produced between Italy and California with the participation of internationally renowned artists, it obtains great results: over 7 million copies sold.  The professional gratification is soon followed by an even greater personal joy: a few days after the end of his European tour, his wife, Michelle Hunzinker, gives birth to their daughter Aurora (in Sorengo, Switzerland; on December 5, 1996).  His sole distraction in those days is “That’s All I Need To Know”, a song written for Joe Cocker.

In October 1997, the greatest hits album “Eros” is released: a record linking the spontaneity of his first songs to the international pop rock of the album “Dove c’è musica”. The record is enriched by two previously unreleased compositions (“Quanto amore sei” and “Ancora un minuto di sole”) and it is rendered even more precious by the duets with Andrea Bocelli in “Musica è” and with Tina Turner in “Cose della vita-Can’t Stop Thinking Of You”.

In February 1998, he begins a successful world tour that brings him to South America, the United States, and Europe.  In May, he participates in the “Pavarotti and Friends” event (directed by Spike Lee, who had been director for the video clip “Cose della vita”), singing together with Luciano Pavarotti “Se bastasse una canzone” (from the album “In ogni senso” of 1990).  Also in 1998, he releases the live album “Eros Live” with two duets recorded during the world tour: Cose della vita-Can’t Stop Thinking Of You” with Tina Turner (surprise guest star in the over-crowded concert in Milan’s San Siro stadium) and “That’s All I Need To Know-Difenderò” with Joe Cocker (sung during the Monaco performance). In March 1999, he is given the Echo Award in Hamburg (German music Oscar) as “best international music artist”.

Ramazzotti also works as producer within the Radiorama structure: at the beginning of 2000, he produces Gianni Morandi’s CD “Come fa bene l’amore”.  In October 2000, Eros releases “Stilelibero” (the eighth studio album of unreleased material) that reaffirms his importance as a world artist.  The CD includes collaborations with absolutely prestigious producers such as Trevor Horn, Rick Nowels as well as his longtime collaborators Celso Valli and Claudio Guidetti,. Among the songs there is a breathtaking duet with Cher in the song “Più che puoi”.

The year 2001 is dedicated to “Stilelibero”’s international tour, in which Ramazzotti performs even in Eastearn European countries: unforgettable are the three all sold out concerts at the Kremlin Palace of Moscow from the 2nd to the 4th of November.   On the last of these concert dates (Novembre 30th at Milan’s Forum), his friends join him on stage to sing three of his duets: Raf for “Anche tu”, Patsy Kensit for “La luce buona delle stelle”, and Antonella Bucci for “Amarti è l’immenso per me”.

Friday, May 30th, 2003 the awaited new album “9” is released; his ninth studio album: it is the first time in over twenty years that the Roman-born and Milanese-adopted artist, uses a number as a title for his CD.  And that very number is recurrent in the records set by this record: the first single “Un’emozione per sempre” (released on Friday, May 9th) directly hits the top of the sales charts and stays in the first place of the radio airplays for 9 consecutive weeks.  Furthermore, Ramazzotti is the first artist to hold 9 concerts (all sold out) in Milan’s Forum during the course of the same tour.  The “9” CD (produced together with Claudio Guidetti and the usual collaboration of Celso Valli) holds the # 1 spot in the sales chart for 14 consecutive weeks and it resists for 95 consecutive weeks in the Top 100 Chart.  “9” sells 3 and a half million copies worldwide (of which 1.1 million in Italy alone).

After the Festivalbar triumph, the world tour sets out from Ancona on October 11th: 100 concert dates with over one million spectators.  The unusual scenery of the show, that is a badly-trodden torn up road with a collapsed ad board in the background (the screen for the images) is designed by Canadian directors Serge Denancourt and Francis Laporte, from the Cirque du Soleil shows.

On March 31, 2004, the European World Tour (56 dates with 550 thousand spectators) closes with a double live at Milan’s Forum: that evening is the last of the 9 triumphant Milanese concerts (4 in December 2003, 2 in February 2004, and 3 in March), that were all sold out since pre-sales. To celebrate this successful tour Eros gives way to an unprecedented initiative in Italy: a free concert for 12 thousand Elementary and Middle School children in Milan.  For such an event Milan’s Mayor, Gabriele Albertini awards him with the Ambrogino d’Oro.

The world tour continues in North and South America, and in Asia, and then returns to Italy for a summer tour in the stadiums.  On October 28, the DVD “Eros Roma Live” directed by Hamish Hamilton, one of the best UK directors of musical events in the world (he has worked with Madonna, U2, and Robbie Williams), is released.  The DVD contains the entire 7th of July concert in Rome’s Olympic Stadium (all sold out) with the best possible audio quality (5.1 with DTS system), in addition to a long series of extra features, among which is a “backstage” of the Roman show, a synthesis of the entire world tour and the performance before Milan’s school children.

On October 28th, 2005, his tenth album, “Calma apparente”, is released, containing all new songs and produced together with Claudio Guidetti,.  It includes the magical duet with Anastacia “I belong to you (Il Ritmo della Passione)”.  The album sells over 2 and a half million copies, and the success of “Calma Apparente” continues in 2006 with the relative European tour, which consists in over 70 concerts.  In 2006, Eros is also invited by Amaia, not only the singer of La Oreja De Van Gogh, but also a great fan, to write the Italian version of a couple songs from their cd “Guapa”.

The album “e²” (Eros squared) – released October 26th, 2007, two days before his 44th birthday – is a collection of his most famous songs (from “Terra promessa” to “La nostra vita”, and from “Adesso tu” to “L’Aurora” and “Più bella cosa”), but it can also be considered Eros Ramazzotti’s eleventh album of new songs.  In addition to the 14 orginal hits remastered, including the duets with Tina Turner, Cher, and Anastacia, the double cd “e²” contains 4 new songs (among which the duet with Ricky Martin “Non siamo soli”) and 17 “new versions”.  In other words, songs from his previous albums, that are reborn through a new sound created by Eros together with other artists and producers of International fame: Gian Piero Reverberi, Michele Canova, Dado Moroni, Jon Spencer, John Shanks, Wyclef Jean, Steve Vai, Carlos Santana, Pat Leonard, Rhythm Del Mundo, Take 6, The Chieftains e Amaia dei La Oreja De Van Gogh.

The greatest hits “e²” is the most sold album of 2007 and goes 10 times Platinum.  It reaches the top of the charts in several countries, among which Spain, Germany, France, Austria, and Sweden, where he keeps his number one position for as much as two months.  During just the first week of album release, the cd “e²” is the most sold in Europe and the second most sold worldwide.  On December 14th, 2007, Eros Ramazzotti performs live in concert in Sibiu, Romania, nominated European cultural capital.  The invitation is honored with an extraordinary two-hour concert in the main square.  The concert lasts twice the length agreed upon with the organizers, notwithstanding the temperature of 13 degrees below zero.  It’s the second year in a row that Ramazzotti participates in celebrations of the European cultural capital, after the live performance in Patrasso, Greece in 2006.  In 2007 Eros produces Tazenda’s album “Vida”, containing the duet “Domo mia” in which he sings a few stanzas in Sardinian dialect with great success.  That same year he is also protagonist of another important duet: “A ti” with the Guatemalan artist Ricardo Arjona in the album “Quien dijo ayer”.

The artistic bond with Tazenda continues the following year in 2008: Ramazzotti produces the Sardinian band’s cd “Madre Terra”.  On April 4th, Eros receives the prestigious NIAF Award in Hollywood for having promoted and valued the image of Italian music abroad.  In order to fully comprehend the great importance of this award, we can glance at a few names from the gold book that were awarded in the previous years: Frank Sinatra, Liza Minnelli, Andrea Bocelli, and Luciano Pavarotti.  Eros Ramazzotti’s talent and fame overcome all boundaries: his few concerts this year  bring him to Asia and Australia for the first time live.  On October 17th, 2008 he performs in the beautiful theater of Khanty-Mansiysk, a town in the Siberian Steppe that lies 4 thousand kilometers from Moscow and 300 kilometers from the closest residential town.  The first Australian tour is triumphant: sold out live in Sydney (October 25) , Melbourne (October 29), and Perth (November 1st), with a request  for a future tour with more dates, and larger venues in order to satisfy the enormous demand for tickets.  The year 2008 closes with a memorable duet: Eros sings the new song “Solo un volo” with Ornella Vanoni.

Anticipated a few weeks after the single “Parla con  Me”, came the release on May 23, 2009 the new album of Eros, entitled “Ali e Radici” (“Alas y Raices” the Spanish version) that contained 11 new tracks from the CD, while the ‘bonus track’ “Linda e il Mare” was initially available only on iTunes. The album immediately topped the charts in Italy and Europe and would remain there for several weeks, until the untimely death of Michael Jackson which brought to the top of the charts all the albums in his repertoire.

In 2009 saw the release of 2 new albums produced by Radiorama ,from the stable of emerging artists of Ramazzotti: Gianluca Massaroni and Andrea Febo.

Following the release of “Ali e Radici” in 2009 and 2010 came the world tour that brought the artist around the world in over 60 concerts including 4 in Rome, 5 in Milan, Europe and South America, Russia and – for the first time in his career – even in Africa (in Carthage, Tunisia).

November 30, 2010 The live CD+DVD came out, taken from concerts in Milan, “21:00 – Eros Live 2009-2010 World Tour” which was to be the last recorded product to be released by Sony.

Due to the successes of the previous year Ramazzotti was invited to  the prestigious German Awards ceremony  “Die Goldene Kamera”: the singer was nominated for an international award-winning live on TV  on February 5, 2011.

The year 2011 marks a turning point for the Roman singer who has sold more than 50 million records: July 21 he signed a new recording contract with Universal Music Group that will unite the majors for several albums, a few weeks later, August 2, 2011,  the second child of Eros Ramazzotti was born, a daughter: Raffaela Maria, with his partner Marica Pellegrinelli.

In September 2011, the Italian singer Giorgia includes on her new album titled “Dietro le Apparenze” the duet “Inevitabile”, written and sung with Eros Ramazzotti.  In 1995 Eros had already collaborated with  Giorgia, writing for her the song “Come Saprei”, winner of the Sanremo Festival.

Early in October 2012 the single “Un Angelo disteso al sole” was released prior to the album Noi on  November 13, 2012 worldwide “WE” , the first solo album recorded ​​with Universal Music: the album was born under a lucky star, it soon reached the first ranking on iTunes in 17 countries around the world.

On 1 January 2013 Rai 2 devoted a long prime-time special to Eros Ramazzotti that covered his entire career, “public-private” and, for the first time, showed the images of the live event on November 10, 2012 in which the roman artist premiered the the album “Noi” to the fans and the international press in Rome in “his Cinecittà .”

The album “NOI” sold over 700,000 copies worldwide and, as of March 2013, began a world tour that would take Eros around the world, from Europe to Russia and Italy, from the United States to Mexico and throughout South America, reaching as far as Australia, almost 70 concerts in total. On his fiftieth birthday October 28, 2013, a new surprise single was released , “Io Prima Di Te” which anticipated the release of “Noi Due” the special edition of the album Noi with new audio and video content.

In June of 2014 Eros married Marica Pellegrinelli, his girlfriend of five years, and mother of the second child of Eros, Raffaela Maria. In the autumn of the same year, Eros’s previous record label (Sony) celebrates the thirtieth anniversary of the Roman singer-songwriter’s career with the collection, which doesn’t contain previously unreleased tracks, titled “Eros 30”.